Mensa Caritas di via Baracca

Mimma Dardano Presidente Commissione Politiche sociali e della salute, sanità e servizi sociali:
“Un ruolo cruciale, in città, per gli ultimi ed i penultimi”

Giovedì 9 novembre la Commissione Politiche sociali e della salute, sanità e servizi sociali, presieduta da Mimma Dardano, ha visitato la mensa di Via Baracca ed ha incontrato Marzio Mori, Responsabile dell’area servizi alla persona, area richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale della Fondazione Solidarietà Caritas ONLUS Firenze.

“Una visita importante in una struttura che prima era del demanio ma che adesso è di proprietà del Comune di Firenze che l’ha data in gestione alla Caritas per aiutare gli ultimi ed i penultimi. Questa mensa  – sottolinea la presidente della Commissione Politiche sociali e della salute, sanità e servizi sociali Mimma Dardano – ha un ruolo cruciale per i fiorentini in difficoltà.”

La mensa prepara, ogni giorno, pasti per 400 persone ed altri migliaia di pasti da asporto. Sono presenti circa 80 posti mensa ma molti pasti vengono confezionati e mandati nelle mense diffuse che accolgono persone in carico ai Servizi Sociali e possono avere più target ma non quello dei rifugiati politici o richiedenti protezione internazionale che se non sono accolti in struttura vanno in via Baracca. Il servizio delle mense diffuse è gestito dalla Fondazione Caritas, in collaborazione con alcune parrocchie. I pasti serali sono distribuiti da alcune Associazioni e Parrocchie oltre alla Ronda della Carità.

La Caritas – aggiunge la presidente Dardano – si affida a molti volontari e riescono a servire i pasti anche grazie alle varie Reti di Solidarietà che offrono prodotti grazie anche ai supermercati che donano alcuni prodotti. Ho chiesto, a riguardo, se esistono degli sgravi per le aziende private che donano cibo alla Caritas. Un tema sul quale è importante porre attenzione. Si è parlato molto, negli ultimi anni, di nuove povertà e delle difficoltà che tanti cittadini incontrano con la perdita del lavoro o col rincaro delle bollette. Si parla poco, invece, forse perché non si conoscono, di questi centri che sono davvero di sollievo per tante persone e riescono, ogni giorno, a sfamare migliaia di persone che, altrimenti, rimarrebbero senza cibo.

Una struttura – conclude la presidente della Commissione Politiche sociali e della salute, sanità e servizi sociali – da valorizzare e da far conoscere ancora di più perché ha un ruolo importante, in città, verso gli ultimi”. (s.spa.)

Sostieni la mensa Caritas

Fai la spesa che vale e dona un pasto
a chi ha più bisogno

Regala un menù