Residenze per persone che beneficiano del MAD

(Misure alternative alla detenzione)

Le case sono un centro di accoglienza residenziale per adulti beneficiari delle misure alternative alla detenzione, in un ambiente protetto dove trovano l’opportunità di seguire un percorso che ha come fine l’autonomia e la riduzione della recidiva.

Scopri di più

Sportelli di servizi alla persona

Gli sportelli gestiscono i servizi per la gestione dei Lavori di Pubblica Utilità (LPU), Attività di Volontariato per persone in esecuzione penale e Messa alla Prova (MAP) per adulti. Queste attività rientrano in quella che viene definita “giustizia riparativa”, che si applica nei casi in cui l’interessato/a, riconosciuta la propria responsabilità, ottiene il beneficio di convertire la pena in attività di volontariato utili alla società.

Scopri di più

Sportelli di servizi alla persona

Gli sportelli gestiscono i servizi per la gestione dei Lavori di Pubblica Utilità (LPU), Attività di Volontariato per persone in esecuzione penale e Messa alla Prova (MAP) per adulti. Queste attività rientrano in quella che viene definita “giustizia riparativa”, che si applica nei casi in cui l’interessato/a, riconosciuta la propria responsabilità, ottiene il beneficio di convertire la pena in attività di volontariato utili alla società.

Scopri di più

Il progetto “Scarp de’ Tenis”

“Scarp de’ tenis”, il mensile scritto e diffuso da persone che vivono una condizione di disagio, nato a Milano e distribuito anche a Torino, Genova e Napoli, Vicenza, Rimini, Firenze, Catania e Palermo. L’allargamento è reso possibile da Caritas Italiana, che sostiene l’iniziativa editoriale e sociale.
In ognuna delle “piazze” sono state costituite una redazione giornalistica che fornisce contenuti alla sede centrale, che resta a Milano, e una redazione di strada, che coordina l’attività dei venditori, persone senza dimora, gravemente emarginate, con problemi di povertà, dipendenze, disagio.

Allargando i propri orizzonti, “Scarp de’ tenis” ha scelto di rimanere fedele non solo al proprio nome, tratto da una canzone di Enzo Jannacci, ma anche all’idea originaria: offrire a chi viene dal mondo della strada una spazio dove raccontarsi e, al tempo stesso, un’occasione concreta per emanciparsi dall’umiliazione dell’elemosina. Da Vicenza a Palermo le persone che attraversano un momento di difficoltà potranno collaborare alla scrittura del giornale e venderlo, trattenendo parte (1 euro a copia) del prezzo di copertina. La redazione di Firenze coinvolge per l’attività di vendita agli ospiti del servizio.

Il progetto “Scarp de’ Tenis”

“Scarp de’ tenis”, il mensile scritto e diffuso da persone che vivono una condizione di disagio, nato a Milano e distribuito anche a Torino, Genova e Napoli, Vicenza, Rimini, Firenze, Catania e Palermo. L’allargamento è reso possibile da Caritas Italiana, che sostiene l’iniziativa editoriale e sociale.
In ognuna delle “piazze” sono state costituite una redazione giornalistica che fornisce contenuti alla sede centrale, che resta a Milano, e una redazione di strada, che coordina l’attività dei venditori, persone senza dimora, gravemente emarginate, con problemi di povertà, dipendenze, disagio.

Allargando i propri orizzonti, “Scarp de’ tenis” ha scelto di rimanere fedele non solo al proprio nome, tratto da una canzone di Enzo Jannacci, ma anche all’idea originaria: offrire a chi viene dal mondo della strada una spazio dove raccontarsi e, al tempo stesso, un’occasione concreta per emanciparsi dall’umiliazione dell’elemosina. Da Vicenza a Palermo le persone che attraversano un momento di difficoltà potranno collaborare alla scrittura del giornale e venderlo, trattenendo parte (1 euro a copia) del prezzo di copertina. La redazione di Firenze coinvolge per l’attività di vendita agli ospiti del servizio.

Scopri le nostre strutture

Resta accanto a chi ha più bisogno

Con il tuo contributo tante persone fragili potranno ricevere aiuto e conforto.

DONA ORA

Resta accanto a chi ha più bisogno

Con il tuo contributo tante persone fragili potranno ricevere aiuto e conforto.

DONA ORA